Tips & tricks di Superbacana!

tips & tricks per decorare casa da soli
Postato il 09 Maggio 2013 da - 1 commento in design, DIY, Fast restyling, restyling, relooking, tips, interior design
Decorare da soli la propria casa (e ottenere buoni risultati!) non è cosa facile: l'ideale è affidarsi a un professionista per farsi guidare tra stili, tendenze e novità.

Se comunque decidete di affrontare l'impresa da soli, queste semplici e basilari regole potrebbero esservi d'aiuto.




1. FISSARE UN BUDGET

È necessario stabilire a priori l'importo che si vuole destinare ai lavori di restyling, dal costo degli arredi e dei complementi fino a quello di eventuali artigiani. L'obiettivo fondamentale deve essere realizzare quanto stabilito entro una scadenza prefissata.
In caso contrario si corre il rischio di ritrovarsi con una stanza realizzata solo a metà e chissà per quanto tempo...non si dice forse che “nulla è più definitivo del provvisorio”??
Ma come fissare da soli un budget? Innanzitutto analizzando le proprie esigenze e individuando i prodotti (o i servizi) in grado di soddisfarle. Quindi sarà necessario stilare un elenco dettagliato di tutto quanto necessario per dare forma al cambiamento; con una ricerca (e una comparazione) dei prezzi di mercato ci faremo l'idea esatta dei costi da sostenere in rapporto alla nostra disponibilità.





2. CALCOLARE GLI SPAZI

Per arredare i nostri ambienti prima di tutto occorre conoscerne l'esatta dimensione; sembra ovvio che per inserire una libreria dovremo conoscere la lunghezza e l'altezza della parete ma non ci si deve dimenticare della presa elettrica che potrebbe rimanere inaccessibile, oppure del termostato ambiente o di un calorifero!
Ecco perché una pianta ben dettagliata è da considerarsi un valido aiuto...soprattutto ci eviterà di acquistare un divano più grande del soggiorno!






3. CREARE PASSAGGI AGEVOLI

Scegliere arredi dal design minimal e contemporaneo non è sufficiente a conferire un aspetto razionale agli ambienti della nostra casa o al nostro spazio di lavoro. Ciò che si rivela davvero necessario è una distribuzione attenta dei mobili: quindi attenzione a che non si trasformino in ostacoli! Quanto più ridotto sarà l'ambiente, tanto più si renderà necessario mantenere liberi gli spazi di passaggio interni. Anche il nostro corpo ci ringrazierà!






4. CREARE UN PUNTO FOCALE

La sensazione di trovarsi in un ambiente ben progettato dipende da vari fattori; uno dei più importanti è sicuramente l'armonia tra gli elementi d'arredo che vi si trovano all'interno. Ma come mettere in equilibrio i diversi oggetti e dare il giusto peso ai più
significativi? Ad esempio creando un punto focale intorno al quale costruire il resto dell’ambiente. Che si tratti di un bel tavolo rotondo con un lampadario sopra, di un camino antico, di un quadro o una grande fotografia, l'importante, soprattutto per voi, è che abbia un significato!





5. SCEGLIERE UN TEMA O UNO STILE

Spesso capita, sfogliando le pagine di una rivista di interior design, di lasciarsi affascinare dalla magica atmosfera di un riad marocchino e alla pagina successiva, per esempio, dal rigore del minimalismo nordico. È in queste situazioni che, a volte,
prende forma l'insana idea di portare nella nostra casa, un po' dell'uno e un po' dell'altro! Per rendere inconfondibili i nostri ambienti è necessario scovare qualcosa che davvero ci rappresenti e che sia in grado di dare un senso ai vari elementi che
compongono l'insieme. Ecco allora che si potrebbe adottare un tema grafico, una combinazione ritmata di colori o recuperare quel vecchio scrittoio e renderlo di nuovo protagonista!






6. EVITARE SGRAZIATI ABBINAMENTI DI COLORI

Abbinare colori differenti non è un'operazione banale: alcuni tra loro proprio non combinano! D’altra parte usare solo tonalità neutre per paura di sbagliare potrebbe appiattire molto il risultato finale. È bene ricordare allora che un abbinamento per
contrasto (giallo-viola, blue-arancione, rosso-verde), genera un effetto di carica e di azione, un abbinamento tono su tono (due o tre sfumature di uno stesso colore), crea invece sensazioni di calma e armonia. Qualunque sia la vostra scelta ricordatevi però che è sempre meglio decidere il colore delle pareti solo dopo aver scelto gli arredi: il vostro mobile preferito può davvero cambiare faccia se presentato su uno sfondo non adatto!






7. CREARE UNA MOODBOARD

La moodboard è un pannello di ispirazione molto utilizzato dai creativi per raccogliere, tramite immagini, le idee, le sensazioni e l'atmosfera che si vuole trasferire in un progetto. Allora perché non creare noi stessi un quadro con i campioni di colore, le
textures e le foto dei nostri arredi, di quelli che vorremmo inserire e degli oggetti del cuore? Sicuramente così sarà più facile immaginare il risultato finale!






8. CHIEDETECI AIUTO!

Potete andare a caccia di idee sul nostro SUPERBACANA! blog, ma se cercate“quel qualcosa in più”, quel tocco speciale che fa' la differenza, ricordatevi che il consiglio di un professionista può rivelarsi davvero determinante!




flavio il 15/05/2013 alle 23:31
Olha só as mesinha !!!! Vcs são super organizados na divulgação na internet…parabens! Beijo Flavio
Lascia un commento